Salve a tutti,mi chiamo Alessia ho 13anni e
vengo da Pavia,mora capelli lunghi e,cosa strana
occhi azzurri,alta circa 1.60,il peso non si
dice ma ho un bel corpo,vado spesso in palestra,bel seno anche se modesto,culo sodo e gambe toniche....come ho capito piace tanto ai maschietti;questa è la mia storia:...

Era una sera dell'inverno passato,come spesso accade in questa stagione,sono stata invitata dal mio ragazzo a casa sua per guardare un film a letto insieme,il suo è da una piazza e mezza,quindi stiamo comodi...non diedi molta importanza all'abbigliamento,tanto sapevo che sarei rimasta a casa sua anche a dormire,avevo comunque il mio stile,gonna di jeans,collant pesanti,stivaletti,una camicetta ed un maglioncino attillato.
Io e lui(Massimo) siamo due amanti del sesso,ci pice farlo,ci piace godere,ci piace essere coinvolti,non farlo come un banale atto fisico abitudinale...ci fermiamo molto sui preliminari,ci dedichiamo ai noistri genitali con maniacale attenzione,è più bello,più completo,dura di più,ci sentiamo più uniti...e poi farsi scopare da un cazzo che è appena stato succhiato è tutta un altra cosa,è duro,è gonfio,è pieno di voglia...così come la mia figa quando viene leccata e stuzzicata con le dita,diventa più accogliente,più ricettiva,pronta a partire da una soglia di piacere già alta per arrivare al culmine come se il culmine non l'avesse mai raggiunto in vita sua...inventiamo cose da fare,usiamo lubrificanti e qualche volta i vibratori,quando mi sento più porca e più vogliosa del solito...lui a volte mi parla,mi fa vivere delle situazioni eccitanti,spesso introducento anche altre persone,lo fa mentre mi masturba lasciandomi immaginare che le sue dita siano un cazzo...o due;negli ultimi tempi però questa cosa era sempre più frequente,quasi reale per le sensazioni che provavo...credo che avessi voglia di viverle davvero,ed anche lui.
Arrivai da lui intorno alle nove e mezza,mi apre il cancello,mi fa entrare direttamente al piano di sopra usando le scale esterne,nulla di strano...al momento non feci neppure molto caso al fatto che aveva il telefono in mano e che stava mandando un messaggio,poi capii a chi era destinato.
Entrai in casa,lui chiuse la porta,ma senza girare la chiave,stavo per farglielo notare quando mi infila la lingua in bocca e mi palpa il culo da sotto la gonna...era affannato,già eccitato,in pochi secondi sentii il suo cazzo diventare duro sotto la tuta:
Io-"Wow,che accoglienza...ti mancavo proprio tanto eh?"

Mentre lo dicevo gli ho stretto il cazzo ed ho iniziato a massaggiarlo

Lui-“Ho voglia di te,è tutto il pomeriggio che ne ho,volevo farmi una sega ma ho preferito lasciare stare in modo che fossi tu ad esaudire i miei desideri…ho in mente una cosa…”

Continuava a toccarmi il culo,le cosce…mi baciava dappertutto,era in preda all’estasi…ed ero contenta ed eccitata

Io-“Adesso te lo tiro fuori,così la tua attesa sarà premiata…intanto dimmi cos’è che hai in mente”

Gli abbasso un po’ la tuta…è senza mutande,non aspettava che questo,inizio ad accarezzarlo con le mani,glielo scappello,ma senza masturbarlo,voglio toccargli il glande,gli accarezzo le palle con l’altra mano…lui freme e mi risponde

Lui-“Te lo dico fra poco,non preoccuparti….mi fai morire così,ho tutti i brividi,mi sta scoppiando,stringilo di prego,stringilo in mano”

Lo faccio e continuo a giocare con le sue palle,le sento,sono gonfie…mentre lo stringo inizio a muovere la mano su e giù,ma molto lentamente,voglio farlo sciogliere…sto ansimando,mi sto eccitando anch’io;mi toglie il giubbotto,sono costretta a fermarmi per un attimo ma ricomincio subito a menargli il cazzo piano,l’altra mano sulle palle,mi prende la faccia tra le mani e ricomincia a baciarmi con ancora più ardore…beh mi viene spontaneo aumentare l’andamento della mano,anche il suo ansimare aumenta…com’è grosso,com’è gonfio…ho voglia di prenderlo in bocca….

Io-“Ho voglia di succhiartelo,di sentire la cappella sulla mia lingua…sento l’odore,ti va di mettermelo in bocca amore?”

Lui-“Siediti…voglio guardarti allo specchio mentre lo fai”

Mi siedo e mi volto in modo che il mio profilo sia sullo specchio,mi ritrovo il suo cazzo che mi struscia sulla guancia,me lo fa scorrere su tutta la faccia,mi sta facendo impazzire…lo afferro e inizio a leccarlo,gli lecco la cappella….poi scendo sull’asta,la gusto tutta,arrivo alle palle e mentre glielo meno inizio a baciarle e a leccarle….ne prendo una in bocca e gliela tiro piano,poi faccio la stessa cosa con l’altra…

Lui-“Dio amore quanto sei figa…e quanto sei brava,sei nata per succhiare,nata per succhiare il cazzo,nata per succhiare il mio…e forse anche un altro…”

A quelle parole non resisto più,salgo subito e lo prendo in bocca…glielo succhio fino a metà,fin dove riesco,ma vi assicuro che se riuscissi me lo metterei tutto in bocca,lo ingoierei,mi farei scopare la bocca…lo tengo con una mano e con l’altra inizio ad accarezzargli la pancia,l’addome il petto…lui si sfila la maglia,rimane a petto nudo,poi con un movimento dei piedi si sfila anche la tuta,ora è completamente nudo…smetto per un attimo di succhiarlo ma continuo con la mano con cui lo tenevo e lo guardo tutto…lo guardo negli occhi e gli chiedo se gli piace

Lui-“Sì,da impazzire…è come se stessi continuando a venire,lo vedi com’è grosso,com’è gonfio…è per merito tuo,sei una dea…a te piace succhiarlo?”

Io-“Io adoro succhiartelo amore,sentire il tuo sapore nella mia bocca godo mentre faccio godere te”

Me lo rimetto in bocca,ma sono troppo eccitata ed inizio ad ansimare,a mugolare mentre faccio su e giù su quel cazzo così bello,le mie labbra lo abbracciano alla perfezione e la mia lingua dentro da bocca non si ferma un attimo,mi prende la testa e mi fa andare più veloce,mi sento sua e godo ancora di più…mi allontana per un attimo,mi dice che vuole che sia nuda anch’io e con una foga pazzesca mi toglie il maglione,in fretta inizio a sbottonarmi la camicia,faccio più in fretta che posso,ho paura che me la strappi e poi voglio riprendere questo fantastico pompino,adoro succhiare il cazzo,a volte più che farmi scopare…mi aiuta a togliermi la camicetta ed io approfitto dell’attimo in cui mi slaccia il reggiseno per succhiarlo ancora…sono costretta a staccarmi subito perché me lo vuole togliere….non ragiono più,sento il suo sapore e lo voglio ancora,non mi stancherei mai…ma lui mi vuole nuda….mi fa alzare velocemente,tutto accade con foga,quasi con rabbia,con aggressività…mi sfila la gonna io mi tolgo i collant…lui si mette in ginocchio mi annusa la figa,ce l’ho bagnata,affonda il viso nel perizoma e muove la lingua con prepotenza…io godo a più non posso,nel vederlo perdere la testa così,nel sentire i colpi della sua lingua,nel fatto che me la lecca senza spogliarla…di colpo si stacca,mi guarda un atti negli occhi…poi mi gira mi spinge sul divano,io mi metto a novanta e lui mi sfila le mutandine e appena mi vede così si tuffa tra le mie chiappe…mi sta leccando tutta,mi lecca le labbra me le succhia,mi fa quasi male…sale un po’ e mi lecca anche il buchetto…ci infila la lingua dentro,è solo una lingua,ma mi sento penetrata in piena regola,le sue mani sono impegnate ad allargarmi a più non posso i glutei…mi viene da urlare per il piacere,sono calda,bagnata….più mi sento così più mi eccito…ora lui cilecca il culo,passa la lingua sul mio fiorellino e mi penetra anche lì forzandomi più che pùo…impazzisco,ho un sussulto,lui muove la sua lingua veloce dentro e fuori…non controllo più i miei gemeti,i miei movimenti e i miei pensieri…ora non so più se voglio essere scopata così subito o se invece voglio farmi ancora scopare in bocca…ci pensa lui,mi fa fa sedere di scatto,mette una gamba sul divano e mi infila il suo fantastico cazzo in bocca riempiendomi la guancia,io me la tocco con la mano,tocco la forma della sua cappella dentro la mia guancia e lo faccio morire,inizio a girare con la punta delle dita premendo,me lo ha insegnato lui,lo sto facendo godere come un pazzo e la cosa fa impazzire anche me….

Lui-“Amore sei uno spettacolo,da vedere,da sentire,da provare….sei bravissima,succhialo come sai fare tu…sì così succhialo più che puoi….stasera godrai come mai prima d’ora”

Dicendo questo inizia a massaggiarmi il clitoride,gonfissimo e pieno di umori,fa ruotare quella mano in modo divino,non troppo veloce e non troppo piano…mi allarga le labbra…me la tocca tutta,preme al punto giusto e mi fa urlare con il suo cazzo che soffoca grida….credo di essere già venuta,ma non è quel tipo di orgasmo che ti fa passare la voglia…è quello che te la fa aumentare…spero che continui così e che non si fermi,lui mi conosce e infatti non lo fa continua a farma godere come una porca…perché no,come una troia,mi piace quando me lo dice,mi fa sentire libera…mi chiama la sua troia di solito…e lo fa anche questa volta

Lui-“Voglio farti godere amore,voglio farti godere come tu stai facendo godere me…sei la mia troia,la mia puttana…devi solo godere e farmi godere…e poi stasera sarai più troia del normale,ancora di più…voglio che tu non abbia limiti…voglio che tu non sia troia solo con me….”

Mi tolgo il cazzo dalla bocca e per quanto gli spasmi me lo permettono gli chiedo cosa vuole

Io-“Sì amore,faccio tutto quello che vuoi,sono la tua troia…voglio esserlo,voglio godere godere godere sempre di più…”

Lui-“ti amo tesoro….ora immagina che di fianco a te oltre al mio cazzo ci sia anche quello di Paolo,immagina che sià lì ad un passo dalla tua bocca,immagina che io ti chieda di succhiarlo…”

Io-“Sì amore,lo farei…se me lo chiedi lo farei,ne ho voglia…voglio sentirmi ancora più troia…voglio un altro cazzo qui per me,lo voglio succhiare,mentre succhio anche il tuo”

Mi infila un dito nella figa…la allarga un po’,non fa fatica sono bagnatissima,lo muove veloce,guidato dalla passione,dal desiderio…mi chiede se ne voglio un altro…io ansimando gli faccio sì con la testa guardandolo negli occhi ,la mia bocca è semi aperta per far uscire i miei gemiti….me ne infila un altro e li muove insieme…sto davvero impazzendo per quello che mi dice,per quello che mi fa….

Lui-“Se vorrai stasera potrai farlo davvero…potrai avere due cazzi,due cazzi da succhiare,da gustare….due cazzi che ti faranno godere….l’abbiamo sognato tante volte ed ora possiamo renderlo reltà…”

Non ero sicura stesse dicendo davvero,da una parte speravo fosse così,dall’altra pensavo volesse rendere la fantasia il più reale possibile…

Io-“Lo vuoi fare davvero amore?

Continuava masturbarmi…non capivo più nulla

Lui-“Sì…lo voglio fare con te...voglio farlo davvero,voglio scoparti insieme ad un alto;fuori ad aspettare c’è Paolo,basta che io gli faccia uno squillo e lui salirà per unirsi a noi…altrimenti lo manderò via…ti senti troia amore mio,lo vuoi fare??”

Nel dirmi questo accelera il suo movimento con le dica e con l’altra mano mi stringe le tette e mi lecca,mi succhia i capezzoli …rapido scende sulla mia pancia,con le sue dita ancora dentro che si muovono veloci…mi arriva al clitoride,lo lecca e non rallenta…si ferma un attimo, mi guarda

Lui-“Lo facciamo?”

Io-“Oddio amore sì…sì…fallo salire fallo salire….mi stai facendo venire continua continua,fallo salire scopami con lui…sarò la vostra troia,la vostra puttana da usare come volete…ma sarò solo il tuo amore…sì amore sì…sto venendo…sto venendo…”

Continua a farmi impazzire con la mano libera prende il cellulare e veloce fa lo squillo a Paolo….dopo qualche minuto sento la porta d’ingresso che si apre,l’idea mi sta trapanando il cervello…lui continua a masturbarmi,sta usando anche la lingua…vengo urlando e muovendomi tutta…mi giro verso la porta e vedo Paolo…..


CONTINUA….
<< Nuovo campo del testo >>

commentateeeee.......quanto questa storia vi ha fatto eccitare da 1 a 10

Scrivi commento

Commenti: 0

  • loading